Qual’è il significato della donna-uccello?

La donna-uccello, il logo della Società Svizzera delle Fiabe gode della protezione dei diritti d’autore e può essere usato unicamente per le manifestazioni della SSF e della SEF.

Il logo è stato progettato da H. Richter, professore di design all‘ Università di arti e mestieri di Treviri. Dal 1980 è il distintivo ufficiale dellla Società Europea delle Fiabe. Ricorda chiaramente una sirena greca. Le sirene, note dall’Odissea di Omero, incantavano con la parola e con le loro voci seducenti attiravano i marinai naviganti.

La donna-uccello-sirena, nelle sue tinte nitide, bianco, rosso, nero e lo stile grafico lineare, corrisponde al contenuto delle fiabe (sapere sul mondo recondito) e allo stile della fiaba popolare europea (unidimensionalità, mancanza di una prospettiva, isolamento e colleganze universali, sublimazione e contenuti universali). L’essere-uccello (sirena, ragazza-cigno o fidanzato-animale, signore/signora degli animali) simboleggia il richiamo magico del mondo vero, a rovescio, ultraterreno, del mondo fiabesco appunto.
Quale simbolo il logo ricorda l’antica tradizione della fiaba e del racconto. Come la fiaba stessa, la donna-uccello lascia un largo margine alla nostra fantasia.
Il logo della SEF si distingue da quello della SSF per il colore arancione del fondo.